Sono passati quarantasei anni dal lancio del Progetto Gutenberg da parte di Michael S. Hart. E’ questa, convenzionalmente, la data che si assegna alla nascita degli e-book. Ne sono trascorsi trenta dal primo libro digitale. Si trattava di Afternoon’s: a story, di Michael Joyce, ovvero, il primo esempio di e-book.
In questi anni, la tecnologia ha fatto passi da gigante e gli e-book ne sono la logica conseguenza. Si sono scatenati dibattito sulla distinzione tra libro digitale e cartaceo. Si continua a disquisire sul fatto che il primo non potrà mai sostituire il secondo. Alcuni vedono nel libro digitale anche una sorta di “morte” dei nostri tempi.
Al di là dell’aspetto morale, però, c’è da dire che l’e-book in questi anni ha fatto passi da gigante per avvicinarsi sempre più ai veri libri. Scopriamo come è cambiata la lettura con l’innovazione degli e-book.

La svolta di Kindle

Risultati immagini per kindle

La svolta per gli e-book si è avuta nel 2009, quando Amazon ha lanciato Kindle, il lettore di libri digitali. Inizialmente era solo in inglese. In Italia, il kindle è stato commercializzato per la prima volta il 1 dicembre 2011. Negli ultimi cinque anni si è arrivati, quindi, ad un boom della lettura digitale.  Secondo l’Istat, nel 2015  4.687  italiani hanno letto almeno un e-book. E il 6 per cento di chi non ha libri in casa dichiara di averne letto almeno uno in formato digitale. Con i lettoti è aumentata anche la pubblicazioni di e-book. Nel 2011 la produzione italiana era di 29.000. Ora arriva a 180.000

Più lettori

Risultati immagini per lettori ebook

Internet ha aumentato il numero della gente che legge. Secondo l’ Osservatorio dell’Associazione Italiana Editori, nel 2015 vi è stato un boom nella produzione di libri digitali da parte delle case editrici  con un +21% di titoli ebook prodotti. Di più: la produzione di libri digitali è stata quasi pari a quella dei loro omologhi cartacei: 63.000 contro 65.000.
Inoltre, il mercato ebook copre a fine 2015 una quota del 4,2% dei canali trade e raggiunge quota 51 milioni di euro (+25,9% sul 2013).
Se si allarga il campo della lettura digitale a tutto quello che offre internet (dai post su facebook, alle storie sui blog, passando per i siti di self publishing) si scopre che la percentuale di lettori è in netta espansione. L’83% degli italiani nella fascia d’età 14-74.
Tra questi,  l’11% dichiara di leggere solo libri, ma c’è un 68% che legge sia libri che contenuti in formato digitale.

LEGGI ANCHE  Come fidarsi di un sito e-commerce durante l’acquisto

Il giallo torna di moda

Risultati immagini per 10 ebook gialli milano

Il termine “romanzo giallo” è un’accezione linguistica tipicamente italiana ed è data dalla particolarità cromatica della collana Mondadori che lanciò il genere poliziesco a partire dal 1929.
Il sistema bibliotecario di Milano, quest’anno ha lanciato una grande iniziativa. In occasione del progetto “Milano da leggere” ha messo a disposizione 10 e-book sulla letteratura poliziesca da scaricare gratuitamente.  Lo scopo del progetto  è quella di far conoscere gli e-book. La manifestazione è alla sua seconda edizione.
Scaricare gli e-book è semplicissimo: basta inquadrare il Qr code, presente nelle locandone sparsi nella città, corrispondente al volume con il proprio smartphone. Da notare che i 10 e-book scaricabili sono tutti ambientati a Milano Attualmente i download hanno raggiunto quota 50.000.