Tra i molteplici pacchetti assicurativi proposti dalle compagnie di settore, da tempo trova largo spazio anche l’assicurazione autocarro. Un tipo di polizza differente dalla più famosa Rc auto per caratteristiche e funzionamento.

Con la presente guida proveremo a fare chiarezza sugli aspetti principali, sul funzionamento e sulla scelta della giusta assicurazione autocarro a uso privato o aziendale.

Assicurazione autocarro: funzionamento

Assicurare un mezzo con la polizza autocarro significa beneficiare di alcuni importanti vantaggi economici, da capitalizzare al meglio ma solo tenendo conto di alcune limitazioni previste dalla vigente normativa. Questo perché l’autocarro è un mezzo nato per essere utilizzato ai fini prettamente commerciali e, di conseguenza, al momento della stipula del contratto assicurativo, è possibile fruire di alcuni importanti vantaggi. Per la verità, nel nostro Paese, alcuni Suv e Pick up utilizzati per scopi privati vengono assicurati con la polizza autocarro. Questo succede perché sul calcolo del premio finale incide la portata del veicolo espressa in quintali e non la cilindrata, così come accade invece per le auto. Un aspetto che evidentemente fa abbassare i costi dell’assicurazione e che molti sfruttano in modo improprio.

Assicurazione aziendale

Acquisire un bel numero di informazioni prima di scegliere la propria polizza autocarro è uno dei passaggi necessariamente da fare per avere maggiori possibilità di risparmio. Oggi non serve recarsi fisicamente presso le sedi delle compagnie assicurative, ma per avere un quadro completo delle offerte è sufficiente consultare il web. In questa logica i comparatori online sono un ottimo strumento per confrontare contemporaneamente diversi preventivi e orientare così la scelta verso l’offerta più vantaggiosa. La cosa importante è quella di avere le idee abbastanza chiare sulle clausole da includere nella polizza, sulle scadenze, sui tempi di pagamento e sulle eventuali franchigie. Solo così si otterrà un preventivo su misura perfettamente rispondente alle proprie esigenze. Un’altra valida soluzione è quella di affidarsi a un broker, un professionista del settore in grado di fornire consulenza tecnica e assistenza.

LEGGI ANCHE  Come evitare la trappola delle fake news

Inoltre, quando si ha la necessità di assicurare una flotta aziendale bisogna sapere che è possibile ottenere tariffe assicurative più favorevoli rispetto a quando si assicura un unico veicolo. In questo caso è meglio contattare direttamente la compagnia prescelta per chiedere un trattamento vantaggioso con sconti dedicati in base al numero di autocarri aziendali da assicurare. Generalmente assicurare almeno 5 mezzi può comportare uno sconto fino al 20% sulla tariffa da pagare.

Infine, di norma, intestare l’assicurazione a un soggetto fisico conviene per via di un trattamento fiscale migliore rispetto a quando si intesta la polizza a un soggetto giuridico. Bene precisare anche che per le polizze autocarro aziendali o ad uso privato i dati anagrafici e la residenza dell’intestatario non incidono sul premio finale. L’elemento determinante per il calcolo del premio è la quantità di materiale che il veicolo può trasportare.

Assicurazione a uso privato

Quando si stipula un contratto di assicurazione autocarro a uso privato oppure intestato a un soggetto fisico è possibile fruire dei benefici della Legge Bersani, come riporta questo articolo di assicurazioneautocarri.it. In questo caso serve presentare alla compagnia di assicurazione, oltre alla documentazione di rito, l’attestato di rischio con l’indicazione della classe di merito che si vuole ereditare, e uno stato di famiglia.

Una classe di merito piuttosto bassa è solitamente sinonimo di un’automobilista virtuoso, la ragione per cui in questo caso è superfluo inserire la franchigia (quota di rimborso non coperta dalla polizza). Non includere alcuna franchigia al momento della stipula dell’assicurazione autocarro consente di abbattere notevolmente i costi da sostenere per il premio da pagare alla compagnia assicurativa.

LEGGI ANCHE  Italia e lavoro: un quadro pieno di contraddizioni

Risparmiare dunque sull’assicurazione autocarro è un’operazione sicuramente possibile attraverso il buon senso e la conoscenza delle strategie più idonee. Tra l’altro, la grande concorrenza tra le compagnie gioca a favore dei consumatori ed è un aspetto da tenere bene in mente. Le strade per abbattere le spese assicurative ci sono, importante è non lasciarsi prendere dalla fretta ma dedicare il giusto tempo all’assicurazione autocarro prima di passare alla definitiva stipula del contratto di polizza.